Skip Navigation Links Skip Navigation Links
Skip Navigation Links

Skip Navigation Links
Skip Navigation Links
Skip Navigation Links
Skip Navigation Links
Skip Navigation Links
Skip Navigation Links

Skip Navigation Links

sistema di garanzia - garanzie

Sul MGAS sono previsti due distinti sistema di garanzia a copertura del rischio relativo all’operatività sui diversi mercati:

  • MPGAS;
  • MTGAS.

Di conseguenza per l’operatività su MPGAS l’operatore dovrà prestare apposita garanzia al fine di coprire la relativa esposizione.
Parimenti per l’operatività su MTGAS è determinata apposita esposizione che deve essere coperta da relativa garanzia.

Gestione integrata delle garanzie – Netting

Il sistema di garanzia sul MPGAS è caratterizzato dalla gestione integrata delle garanzie ("netting"), ossia dalla possibilità di avere sul Mercato a pronti del Gas (MPGAS), Mercato del Giorno Prima e sul Mercato Infragiornaliero del Mercato Elettrico (MGP/MI), qualora l’operatore sia attivo anche sul Mercato elettrico, un’unica esposizione netta coperta da un unico ammontare di garanzia, senza alcuna segregazione tra i mercati interessati.

I mercati MTE, MT-GAS, MPEG e la PCE non sono inclusi nel netting e pertanto su ciascuno di detti mercati è determinata per ciascun operatore una esposizione distinta, da coprire con un apposito ammontare di garanzia dedicato.

La garanzia potrà essere unica, tenendo presente la necessità di effettuare la ripartizione dell’ammontare garantito sui diversi mercati/piattaforme.

Gli operatori, al fine di operare sui mercati energetici ovvero sulla PCE, presentano – alternativamente o cumulativamente – garanzie finanziarie sotto forma:

  • di fideiussione a prima richiesta rilasciate da istituti bancari iscritti all’albo di cui all’articolo 13 del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, e che presentano un rating di lungo termine, attribuito da almeno una delle seguenti agenzie di rating: Standard & Poor’s Ratings Services, Moody’s Investor Service e Fitch e DBRS. Il rating non deve essere inferiore a BBB- delle scale Standard & Poor’s o Fitch ovvero a Baa3 della scala di Moody’s Investor Service ovvero a BBB low della scala DBRS (Cfr. Art. 70, comma 70.2 della Disciplina);
  • di deposito infruttifero in contante da versare sul c/c bancario tenuto dal GME presso l’istituto tesoriere (Cfr. Art. 70, comma 70.3 della Disciplina).

Per ogni forma di garanzia che sceglie di prestare, l’operatore può optare di ripartire il relativo ammontare in base all’operatività che intende avere sui diversi mercati gestiti dal GME, presentando una garanzia per MGP/MI e MPGAS (mercati in netting), MPEG, MTE, MTGAS e PCE.

Infatti l'operatore può destinare quota parte della garanzia prestata a copertura delle esposizioni che possono sorgere sia su MGP, MI, MPGAS e MPEG che su MTE, MTGAS e/o PCE, presentando il modello di ripartizione garanzia mercati in netting (tra MGP/MI e MPGAS) - MPEG - MTE - MTGAS – PCE secondo le modalità definite nelle DTF (Cfr. vigente DTF n. 19 MGASPresentazione, adeguamento ripartizione e restituzione delle garanzie), contenente tra l’altro le indicazioni per la ripartizione della/e garanzia/e versate.

A seconda della ripartizione scelta, le garanzie prestate dall’operatore vengono decurtate di un importo definito come margine di mantenimento, fissato pari al 3% dell’importo complessivo delle garanzie per MGP/MI, MPGAS, MPEG e PCE e al 10% per MTE e MTGAS.

Una volta prestata la garanzia sotto forma di fideiussione, questa può essere soggetta ad aggiornamento presentando apposito modello ovvero se ne può modificare la ripartizione.
Di seguito i riferimenti operativi ai fini della prestazione di garanzie distinti per tipologia e le relative modalità di ripartizione.

Fideiussioni Bancarie

La fideiussione, il modello di modifica della fideiussione ovvero le relative lettere di aggiornamento devono essere presentati o spediti (possibilmente a mezzo Raccomandata A/R o a mezzo corriere) esclusivamente all’Istituto affidatario del servizio di tesoreria del GME, che, al momento della ricezione, apporrà un timbro datario con l’ora di ricezione che assumerà valore di "data presentazione".

Gli allegati da utilizzare ai fini della presentazione delle fideiussioni e delle relative lettere di aggiornamento devono essere presentati secondo i modelli definiti in allegato alla Disciplina del mercato del gas naturale e disponibili nell’apposita sezione "modulistica", pena la mancata accettazione degli stessi.

L'indirizzo dell'Istituto affidatario del servizio di tesoreria del GME a cui inviare la fideiussione è il seguente:  


Banca Popolare di Sondrio 
Società Cooperativa per Azioni 
Viale Cesare Pavese, 336 
00144 - Roma 
Alla c.a.: Ufficio Crediti

Al fine di procedere con l'accettazione della fideiussione, è necessario l'invio, da parte della banca fideiubente, di un messaggio swift 799 inviato a POSOIT22ROM con indicato nel campo 21 “138-GME” e nel campo 79 (testo libero) “Si conferma che la fideiussione (o lettera di aggiornamento o lettera di patronage) n. …… di € … nell'interesse dell'operatore …… è stata da noi emessa in data … e le firme ivi apposte hanno il potere di impegnare il nostro Istituto per siffatte garanzie”.

L’operatore può in ogni momento richiedere la restituzione della fideiussione bancaria secondo le modalità stabilite nella DTF n. 19 MGASPresentazione, adeguamento, ripartizione e restituzione delle garanzie.

Fideiussioni per la partecipazione al MPGAS - MGP e MI (mercati in netting), MPEG, MTE, MTGAS e PCE

L’operatore che vuole fornire garanzia sotto forma di fideiussione a copertura delle partite economiche che possono sorgere su MGP/MI-MPGAS (mercati in netting), su MPEG, su MTE, MTGAS e/o PCE, può fornire la fideiussione secondo il modello allegato alla Disciplina del mercato del gas naturale (Allegato C).
Gli aggiornamenti degli importi della fideiussione già in essere devono essere, invece, effettuati tramite lettera di aggiornamento della fideiussione, conforme al modello allegato alla Disciplina del mercato del gas naturale (Allegato D).
L’operatore che abbia presentato una garanzia fideiussoria al GME, conforme al modello di cui all’Allegato C della Disciplina del mercato del gas naturale, può ripartire detta garanzia, presentando al GME il modello di ripartizione garanzia MGP/MI-MPGAS (mercati in netting) - MPEG - MTE – MTGAS - PCE resa secondo le modalità definite nelle DTF (Cfr. vigente DTF n. 19 MGAS - Presentazione, adeguamento, ripartizione e restituzione delle garanzie ). In assenza di ripartizione espressa da parte dell’operatore, l’intera garanzia prestata verrà destinata a copertura dell’esposizione sui mercati in netting.

Fideiussioni per la partecipazione al MPGAS, MGP e MI, MPEG e PCE

L’operatore che vuole fornire garanzia sotto forma di fideiussione a copertura delle partite economiche che possono sorgere sia su MGP/MI-MPGAS (mercati in netting), MPEG e/o PCE, può fornire la fideiussione secondo il modello allegato (Allegato E) alla Disciplina del mercato del gas naturale, e gli aggiornamenti degli importi e/o del periodo di validità della fideiussione già in essere devono essere effettuati tramite lettera di aggiornamento della fideiussione, conforme all’allegato ( Allegato F) alla Disciplina del Mercato del gas naturale. Inoltre, l’operatore può alternativamente o cumulativamente presentare garanzia secondo il modello Allegato C come già descritto precedentemente.
L’operatore che abbia presentato una garanzia fideiussoria al GME, conforme al modello di cui all’Allegato E alla Disciplina del mercato del gas naturale, può ripartire detta garanzia, presentando al GME il modello di ripartizione garanzia MGP/MI-MPGAS (mercati in netting), MPEG e/o PCE, resa secondo le modalità definite nelle DTF (Cfr. vigente DTF n. 19 MGAS - Presentazione, adeguamento, ripartizione e restituzione delle garanzie). In assenza di ripartizione espressa da parte dell’operatore, l’intera garanzia prestata verrà destinata a copertura dell’esposizione sui mercati in netting.

Fideiussioni prestate secondo i modelli in vigore sino al giorno antecedente la data di avvio operativo dei mercati in netting

L’operatore MGAS (eventualmente ammesso alla PCE) che sia anche operatore del ME e che abbia presentato una garanzia fideiussoria al GME, conforme al modello di cui all’Allegato C della disciplina del mercato del gas naturale, in vigore fino al giorno antecedente la data di avvio operativo dei mercati in netting, può continuare ad utilizzare tale garanzia ai fini di presentazione di offerte congrue anche sui mercati in netting:

- presentando le garanzie fideiussorie bancarie secondo i nuovi modelli allegati alla Disciplina MGAS, e ritirando quelle già prestate, ricorrendone le condizioni, ovvero
- rendendo conformi quelle in essere attraverso l’apposito modello di lettera di modifica della fideiussione con scadenza.

L’operatore solo MGAS non è tenuto ad effettuare alcun adeguamento delle garanzie nella forma di fideiussione in essere alla data di avvio operativo del netting. Tale operatore dovrà viceversa provvedere all’adeguamento solo qualora venga successivamente ammesso al ME ovvero quando intenda modificare l’importo della fideiussione con o senza scadenza e/o intenda modificare il termine di validità e efficacia delle fideiussioni con scadenza.

Per le forme di garanzie non adeguate alla Disciplina del mercato del gas naturale in vigore dalla data di avvio operativo dei mercati in netting l’operatore può optare di ripartire il relativo ammontare in base all’operatività che intende avere sui diversi mercati coperti da tali forme di garanzie, ovvero tra MPGAS e MTGAS.

L'operatore può destinare quota parte della garanzia prestata a copertura delle esposizioni che possono sorgere sia su MPGAS che su MTGAS, presentando il modello di ripartizione garanzia (antenetting) tra MPGAS - MTGAS secondo le modalità definite nelle DTF (Cfr. vigente DTF n. 19 MGASPresentazione, adeguamento ripartizione e restituzione delle garanzie), contenente tra l’altro le indicazioni per la ripartizione della/e garanzia/e versate.

Per maggiori informazioni, è possibile consultare la Guida operativa al nuovo sistema di gestione integrata delle garanzie sui mercati spot dell’energia elettrica, MGP e MI, e del gas naturale.

Deposito infruttifero di contante

Le coordinate bancarie del conto sul quale effettuare il versamento dei depositi in contante, sono:

Banca Popolare di Sondrio
IBAN IT97 H056 9603 2110 0000 7220 X46
SWIFT CODE POSOIT22


Si rammenta che la causale del versamento deve riportare la seguente dicitura:
“deposito cauzionale infruttifero con facoltà per il GME di poterne disporre”.

L’operatore può in ogni momento richiedere la restituzione del deposito infruttifero in contante secondo le modalità stabilite nella DTF n. 19 MGASPresentazione, adeguamento, ripartizione e restituzione delle garanzie.

Deposito infruttifero di contante prestato sino al giorno antecedente la data di avvio operativo dei mercati in netting

L’operatore MGAS, (eventualmente ammesso alla PCE) che sia anche operatore ME e che abbia presentato una garanzia nella forma di deposito infruttifero in contanti ai sensi della disciplina del mercato del gas naturale, in vigore fino al giorno antecedente la data di avvio operativo dei mercati in netting, può continuare ad utilizzare tale deposito ai fini di presentazione di offerte congrue anche sui mercati in netting, rendendo conforme il deposito in essere attraverso l’apposito modello di lettera di modifica del deposito da trasmettere al GME .
L’operatore solo MGAS non è tenuto ad effettuare alcun adeguamento delle garanzie nella forma di deposito infruttifero in essere alla data di avvio operativo del netting, dovrà viceversa provvedere all’adeguamento solo qualora venga successivamente ammesso al ME.

Per maggiori informazioni, è possibile consultare la Guida operativa al nuovo sistema di gestione integrata delle garanzie sui mercati spot dell’energia elettrica, MGP e MI, e del gas naturale.

 
Skip Navigation Links